Home > Calcio > Juventus R.I.P: sconfitta per 3 a 1 a Bari

Juventus R.I.P: sconfitta per 3 a 1 a Bari

Riposa in pace Juve perchè ormai il tuo campionato a meno di miracoli non ha più nulla da dire.

Riposa in pace Juve perchè puoi farlo in quanto non c’è più bisogno di te per tenere almeno per quest’anno il campionato vivo in quanto domani Inter e Milan potrebbreo andare rispettivamente a +4 e +8 cifre spropositate per una Juve così che non riesce a vincere nemmeno a Bari, nemmeno stradominando come questa sera. Eppure c’è stato troppo gioco psicologico, troppo soprattutto per Ciro Ferrara incapace di trasmettere ai suoi giocatori fiducia e convinzione nei propri mezzi.

Juventus ridicola che dopo la sconfitta per 4 a 1 in casa con il Bayern Monaco era chiamata alla reazione, reazione che non c’è stata o meglio la Juve ha giocato, ma il tabellone del San Nicola di Bari (mai così pieno lo stadio che ha registrato il tutto esaurito con oltre 50.000 spettatori) segnava Bari 3 – Juventus 1.

Il vantaggio del Bari è arrivato al 6′ quando Marchisio si addormenta su un rinvio ne approfitta Meggiorini che calcia al volo e grazie alla  decisiva deviazione di Legrottaglie batte Buffon. Il pareggio dei bianco neri arriva quando Diego effettua un’ottima azione personale e conclude in porta trovando Gillet, ma sulla ribattuta si avventa Trezeguet che con un piatto sinistro batte il portiere barese. Il Bari trova ancora il vantaggio quando Cannavaro commette fallo (dubbio) su Barreto in area ed è calcio di rigore che Barreto realizza spiazzando Buffon. Finisce così il primo tempo e squadre a riposo con il risultato di 2 a 1.

Nel secondo tempo è solo Juve. Assedio totale dei bianco neri che rischiano qualcosa in contropiede, ma fortunosamente i contropiedi sono guidati da due che al posto dei piedi hanno due tavole cioè Kamata e Alvarez. La Juve ci prova e ci prova ma si infrange prima su Bonucci e Diamoutene e poi su Gillet in vena di miracoli questa sera. Momento chiave del match è quando Grosso salta Masiello entra in area e viene steso da Almrion che commette calcio di rigore per la Juve (anche questo dubbio). Dal dischetto parte Diego che spara alto sopra la traversa. Strano fatto però si vede dalla moviola. Sembra infatti che Diego sia stato disturbato più volte prima e durante la rincorsa dal famoso laser verde che si era visto anche sul volto di Cristiano Ronaldo. Sta di fatto che la Juve trova un muro di cristallo davanti alla porta del Bari e trova la beffa quando Almiron trova la rete del 3 a 1 con un potente diagonale da fuori area.

“Ferrara è un incapace” così dicono ma la colpa è di tutta la squadra. Forse non è in grado di gestire una grande squadra come la Juve che quest’anno puntava a vincere scudetto e almeno a un buon piazzamento in Champions, e invece la Juve è fuori dalla Champions già dai gironi e a -1 dal Milan e -5 dall’Inter tra l’altro con una partita in più. Questa sera si è capito che la colpa però non è solo di Ferrara ma di tutti e sinceramente i tifosi si sono stufati di vedere una squadre come la Juve in queste condizioni. Bisogna rivedere tutto: giocatori, allenatori, dirigenti, amministrazione e presidenza. Ci vorrà molto per ricucire la ferita che si è aperta tra tifosi e squadra.

  1. Simone Greco
    13 dicembre 2009 alle 09:57

    a fabri contieniti, mica puoi usa ste parole su un blog, quindi regolate e poi avete disprezzato Ranieri per “Ciriello” che sarà pure na sega, ma se Diego (pagato 25 mln) non segna manco un rigore non è tutta colpa de “Ciriello”…cmq la Juve verrà inghiottitta nella lotta per il terzo e quarto posto.

  2. Fabrizio Portanova
    13 dicembre 2009 alle 22:27

    Ma povero te HAHAHA…mica ci chiamiamo roma eh😄 non esiste proprio quello che hai detto e cmq un rigore non centra nulla.
    Ronaldo l’ha sbagliato nella finale di Champions quindi non centra assolutamente nulla e poi se proprio vogliamo dirla tutta il laser verde in faccia ce lo aveva lui non te, e cmq tu pensa alla Roma, la Juve si riprenderà voi non potete parlare siete cmq inferiori stop

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: