Home > Calcio > Una Roma decimata blocca l’armata neroazzurra

Una Roma decimata blocca l’armata neroazzurra

Inter-Roma

La Roma continua la buona tradizione al Meazza contro l’Inter dove non perde da quattro anni.

La Roma ha una sola strategia per attaccare l’armata milanese ed è quella di attendere e ripartire, e solo dopo 2 minuti Vucinic si trova solo davanti a  Julio Cesar, servito da un ottimo passaggio di Menez, ma non ha la freddezza di concludere a rete e si fa recuperare da Lucio. Al 13′ Mirko Vucinic conferma la sua teoria, ovvero riesce a fare dei gol difficilissimi ma non segna quelli più banali, cross di Motta Vucinic stacca di testa insieme a Lucio e l’incornata del montenegrino prende una traiettoria che gela il portierone neroazzurro e la Roma passa in vantaggio. Al 17′ si vede l’Inter che prova con Milito ma Julio Sergio è all’altezza della situazione e blocca tra le mani. Andreolli fa ballare un pò la difesa con le sue incertezze e Mexes è costretto agli straordinari nonostante il pestone rimediato alla mezz’ora. Al 33′ De Rossi colpito da Vieira con una gomitata è costretto ad uscire e Ranieri dimostra di non essere un genio nelle sostituzioni mettendo l’acerbo Faty.

Nella ripresa Mourinho decide di sacrificare Sneijder e di metterlo in campo anche se in condizioni precarie e fa entrare anche Balotelli che si trova subito faccia a faccia con Mexes, non scorre buon sangue tra i due, ma è proprio Balotelli ad andare a cercare come sempre il pretesto per innescare scintille mostrando il suo comportamento poco corretto e antisportivo. Un minuto dopo Eto’o si ritrova nell’area piccola e con una girata trafigge Julio Sergio e ritorna l’equilibrio. Ranieri mette Okaka al posto di Vucinic, il quale colleziona una bella azione con Menez ma poi sparisce nel nulla. Nel finale occasione per Faty ma anche per Balotelli che spreca malamente.

La Roma nonostante le assenze avrebbe anche potuto vincerla questa partita, ma va bene così, Ranieri deve ancora lavorare tanto ma se non torna al più presto Francesco Totti la Roma farà molta fatica nelle prossime giornate.

Advertisements
  1. Fabrizio Portanova
    9 novembre 2009 alle 17:30

    Secondo me Balotelli stavolta si è comportato più che bene soprattutto con Mexes. L’attaccante italiano ha soltanto mandato a quel paese il difensore francese che gli ha messo le mani dietro il collo punzecchiandolo e super mario ha soltanto allontanato la minaccia tutto qua ;).

  2. Simone Greco
    9 novembre 2009 alle 20:58

    a fabri Balotelli è solo un Cristiano Ronaldo dei poveri…un PAGLIACCIO!!!

  3. Matteo Gentili
    9 novembre 2009 alle 22:11

    vabbè cristiano ronaldo è esagerato dai..
    Almeno Ronaldo è un fenomeno e poi non ricordo l’asso del real azzuffarsi e litigare con tutti i giocatori che gli giocano contro… balotelli ha un carattere orrendo e se non cambia presto credo che prima o poi qualcuno gli stroncherà la carriera… scena bruttissima quando in Champions ad inter manchester si è permesso di insultare il calciatore più forte del mondo, ronaldo appunto, che non ha reagito all’interista.
    Secondo me Balotelli deve ringraziare mourinho… se non era per lo special one si sarebbe già perso…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: