Home > Calcio > Champions League: L’Inter soffre, la Fiorentina vola

Champions League: L’Inter soffre, la Fiorentina vola

SOCCER-ITALY/

Serata di Champions con due facce questa sera. Da una parte la Fiorentina capace di sfruttare l’occasione e chiudere la pratica Debrecen dopo appena 45 minuti e dall’altra l’Inter che è stata costretta a rimontare 2 volte il risultato contro un ottimo Dinamo Kiev.

La Fiorentina in Champions non si ferma, dopo la vittoria a Firenze per 2 a0 sul Liverpool oggi è arrivato anche il 4 a 3 sul Debrecen. Paura nei primi minuti quando i viola si trovavano già sotto al 2′ di gioco con il gol di Czvitkovics, ma la reazione dei viola è davvero da Oscar perchè dopo appena 3 minuti arriva già il pareggio con Mutu che con un piatto di destro batte il portiere avversario. Ancora Fiorentina 4 minuti più tardi questa volta con Gilardino abile in area a crearsi lo spazio e a insaccare il pallone con un bel piatto di destro. Minuto 20 ed è ancora Mutu a segnare questa volta con una bordata da fuori area a fil di palo su appoggio di Gila. La Fiorentina forte del vantaggio per 3 a 1 si rilassa e subisce il riavvicinamento del Debrecen con  lo splendido tiro a giro di Rudolf dopo aver superato in dribbling un paio di avversari. Secondo tempo e seconda reazione viola con Santana che piazza il pallone dopo la respinta del portiere del Debrecen ex Lecce. All’ 88′ ancora riavvicinamento del Debrecen con Coulibaly ma è ormai troppo tardi.

La Fiorentina guadagna 3 punti preziosissimi che la portano a quota 6 nel girone che vede Lione a quota 9 e Liverpool a quota 3. Visto il risultato della partita Liverpool – Lione, dove i francesi si sono imposti per 2 a 1, la Fiorentina può veramente ritenersi soddisfatta e avvantaggiata nel passaggio del turno in quanto, ipotizzando una vittoria dei francesi contro il Liverpool nella prossima partita e la vittoria dei viola in casa con il Debrecen, la pratica qualificazioni sarebbe praticamente chiusa.

JOSE' MOURINHO

Serata difficile dell’Inter che con la Dianamo Kiev non arrivano oltre il 2 a 2.

2 volte i nero azzurri sono stati costretti a rimontare su un avversario che si è portato in vantaggio prima con Mikhalik al 5′ grazie ad un tiro finito poi a fil di palo e poi con uno sfortunato autogol di Lucio. La rimonta dell’Inter è stata raggiunta prima con un gol di Stankovic che lanciato a rete da Lucio ha battuto di esterno il portiere in uscita, poi con uno splendido gol di testa di Samuel su angolo pennellato da Sneijder.

Le squadra vista contro il Genoa non c’è più in quanto l’Inter questa sera non è stata impeccabile ne in difesa (colpevole in primis Lucio autore di una prestazione insufficiente) ne in attacco dove Eto’o ancora non riesce ad esprimersi al meglio regalando ai tifosi nero azzurri solo dispiaceri.

Risultato che crea preoccupazioni in chiave qualificazione, anche e soprattutto per il miracolo compiuto dal Rubin Kazan vincitore nella sfida contro il Barcellona al Camp Nou per 2 a 1. La classifica adesso vede Barcellona, Dinamo Kiev, Rubin Kazan a quota 4 e Inter a quota 3, quest’ultima chiamata a vincere obbligatoriamente la prossima sfida a Kiev per evitare un tracollo della squadra che a quel punto saluterebbe in anticipo la Champions.

  1. 22 giugno 2013 alle 09:52

    By weblog commenting & forum posting, they help to increase your brand visibility.
    The intention behind the Search Engine Optimisation professionals are.
    That is why it makes sure that local results appear above the organic results.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: