Home > Formula 1 > Doppietta Brawn a Monza, Barrichello in paradiso

Doppietta Brawn a Monza, Barrichello in paradiso

45235979-4838192382009

E’ Rubens Barrichello su Brawn Mercedes ad aggiudicarsi l’80esima edizione del Gran Premio d’Italia. Con lui sul podio il compagno di squadra, l’inglese Jenson Button e Kimi Raikkonen (Ferrari). Ritiro per Lewis Hamilton, partito dalla pole position, a causa di un uscita di pista nell’ultimo giro. Nono Giancarlo Fisichella, fuori dalla zona punti.

Come da previsione di ieri, la gara era tutta da interpretare: i primi tre piloti in griglia erano gli unici sulla tattica di due soste e la grande incognita era quella di capire quale strategia sarebbe stata la migliore. Al via, Hamilton parte bene e difende la posizione da Raikkonen che, grazie al Kers, riesce a scavalcare Sutil. Dietro di loro grande partenza delle due Brawn che riescono a scavalcare Heikki Kovalainen che verrà superato nei giri successivi anche da Liuzzi ed Alonso. Nel frattempo a metà gruppo c’è un contatto tra Kubica e Webber che costringe il secondo, contendente al titolo mondiale, al ritiro.

Si arriva dunque al primo stop con Hamilton che ha circa 15 secondi sul quarto, Barrichello. Dopo il primo stop, Hamilton rientra davanti a Liuzzi ed ha quindi pista libera per spingere al massimo. Raikkonen, più lungo di tre giri, non riuscirà a massimizzare questo vantaggio ritrovandosi tra l’italiano della Force India ed Alonso.

E’ proprio in questo frangente le due Brawn allungano e costruiscono il vantaggio che le porterà alla vittoria. Dopo il primo stop, Barrichello e Button (sulla stessa strategia) sono dietro di Hamilton, ma non abbastanza da permettere all’inglese una seconda sosta in tutta tranquillità. Dopo il secondo walzer di pit stop per i primi tre, la classifica vede in testa le due Brawn Gp seguite da Hamilton, il quale però non sembra in grado di attaccare.

La gara sembra dunque volgere al termine in tutta tranquillità quando Hamilton, nel disperato tentativo di guadagnare la seconda posizione su Button, si gira e va a sbattere. Bandiere gialle e gara congelata fino al traguardo: è Rubens Barrichello a vincere, rosicchiando 2 punti iridati al suo compagno di squadra. A podio anche Raikkonen che approfitta del regalo dell’inglese per consolidare il terzo posto della Ferrari nel mondiale costruttori, nel quale però non viene aiutato dal nuovo teammate Fisichella: il pilota romano infatti non va oltre il nono posto, al limite della zona punti. Al quarto posto Sutil su Force India seguito da Alonso, Kovalainen ed Heidfeld; chiude la zona punti Vettel su Red Bull.

In ottica mondiale, come previsto nell’articolo di ieri, la Brawn è riuscita a fare un grande risultato che consolida le proprie posizioni in entrambe le classifiche: 18 punti a 1 (Vettel ottavo; Webber ritirato) sono un’ottima ipoteca per il mondiale costruttori; è altrettanto certo che a questo punto, con sole 4 gare che ci separano dalla fine del mondiale, il mondiale pilota è un affare riguardante soltanto Ross Brawn e i suoi piloti.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: