Home > Formula 1 > Pesi dopo le qualifiche: prima fila scarica, Brawn pesanti

Pesi dopo le qualifiche: prima fila scarica, Brawn pesanti

09f1-13-ItalyGP-fri-27

Come ogni sabato pomeriggio, sono stati pubblicati dalla FIA sul loro sito ufficiale (www.fia.com) i pesi ufficiali dichiarati dalle vetture per il Gran Premio d’Italia di domani. Come da previsione, macchine scariche per i piloti nelle prime tre posizioni, con Kovalainen e le due Brawn, sorprendentemente molto pesanti.

Ecco a voi quindi i pesi delle vetture:

01 McLaren Mercedes Lewis Hamilton 653.5
02 McLaren Mercedes Heikki Kovalainen 683.0
03 Ferrari Giancarlo Fisichella 690.0*
04 Ferrari Kimi Räikkönen 662.0
05 BMW Sauber Robert Kubica 697.5*
06 BMW Sauber Nick Heidfeld 697.5*
07 Renault Fernando Alonso 677.5
08 Renault Romain Grosjean 699.8*
09 Toyota Jarno Trulli 703.0*
10 Toyota Timo Glock 709.8*
11 STR Ferrari Jaime Alguersuari 706.0*
12 STR Ferrari Sébastien Buemi 706.0*
14 RBR Renault Mark Webber 683.0
15 RBR Renault Sebastian Vettel 682.0
16 Williams Toyota Nico Rosberg 708.6*
17 Williams Toyota Kazuki Nakajima 706.2*
20 Force India Mercedes Adrian Sutil 655.0
21 Force India Mercedes Vitantonio Liuzzi 679.5
22 Brawn Mercedes Jenson Button 687.0
23 Brawn Mercedes Rubens Barrichello 688.5

Come potete notare, a sorprendere tutti è il fatto che soltanto i primi tre piloti in griglia hanno scelto un impostazione di gara molto aggressiva, sotto i 665 kg di peso; mentre tutti gli altri piloti, a partire da Alonso in quarta fila, hanno scelto di caricare di benzina la propria vettura con pesi della vettura superiori ai 675 kg.

Per quanto riguarda i favoriti alla vittoria, non è facile stabilire un pronostico. Se infatti i primi tre hanno un ottima possibilità di andare in fuga e guadagnare il terreno necessario alla vittoria, è altrettanto vero che avendo molti, molti giri in meno rispetto agli inseguitori (Kovalainen e le due Brawn) al loro rientro dal primo pit stop potrebbero trovarsi in mezzo al traffico ed avere a che fare con macchine molto più lente che gli comprometterebbero la gara.

Infine, una considerazione sulla lotta per il titolo mondiale: domani, la Brawn ha la grande occasione per chiudere il suo mondiale nei confronti della Red Bull, che alla luce dei pesi dichiarati, conferma il suo periodo di grande crisi tecnica. Considerando anche che il progettista della casa austriaca è Adrian Newey, torna subito alla mente la McLaren di inizio millennio, la quale pur avendo un’aerodinamica molto spinta (la migliore del lotto, probabilmente) non permette un ottimo raffreddamento del motore, costringendo la scuderia a girare poco o con motori limitati, per evitare di romperli ogni gara. Vi ricorda niente?

Advertisements
  1. Alessandro Cortese
    12 settembre 2009 alle 22:43

    purtroppo ricorda dei brutti anni 😄 ma adesso ci siamo ripresi
    cmq per il gran premio punto su hamilton ,può dettare il suo ritmo fin dall’inizio partendo davanti e sarà difficile raggiungerlo

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: