Home > Basket > Comincia l’Europeo senza l’Italia: chi vincerà?

Comincia l’Europeo senza l’Italia: chi vincerà?

pau

Comincerà oggi la tanto attesa coppa europea di basket, la prima della storia che non ci vedrà protagonisti, ma nonostante questo i motivi per seguirla sono tanti.

La superfavorita è sicuramente la Spagna, allenata da Sergio Scariolo, che presenta giocatori del calibro di Pau Gasol, fresco campione Nba, Rudy Fernandez, Ricky Rubio e Garbajosa, protagonisti nella lega americana, più altre stelle del basket europeo.

Qualche gradino sotto gli iberici troviamo la Lituania, che sulla carta sarebbe al livello della Spagna se non mancassero le stelle Jasikevicius, neo campione europeo con il Panathinaikos, Kaukenas, ex Mps e neo acquisto del Real di Ettore Messina, e Siskauskas, considerato da molti il più forte giocatore militante in Europa.

Al pari della Lituania senza big ci sono la Grecia, che presenta lo stesso problema non avendo a disposizione i suoi due leader Papaloukas e Diamantidis, la Francia, che ci ha eliminato nel gruppo di qualificazione con il miglior giocatore Nba 2007, Tony Parker, la Croazia dell’ex “romano” Repeja, la Serbia dei giovani e la Slovenia di Lakovic, Smodis e Lorbek, che nel passato ha avuto sempre un ruolo da favorita ma ha sempre deluso.

In questa competizione con la rosa che ha l’Italia potrebbe essere una delle protagoniste, considerando che ci sono dentro squadre come la Gran Bretagna, ma la causa della nostra assenza non è solamente la sfortuna di aver trovato nel girone di qualificazione la Francia, ma la somma di tutte le delusioni accumulate nel passato recente, perché nel basket le squadre che si piazzano nei migliori posti di una competizione importante hanno il pass per quella successiva, e così non è stato per noi.

A maggior ragione la nostra nazionale ha il compito e il dovere di raggiungere i prossimi mondiali vincendo il gruppo di qualificazione, e di ottenere risultati soddisfacenti per non correre il rischio di mancare a queste occasioni molto importanti

Annunci
  1. 20 luglio 2013 alle 22:13

    A�But in fact, the history of Legos toys dates back many more years.

    With all of the technological advances made by toy makers and manufacturers, the word “toy” means something completely different than it
    did to the past generations. But are you aware that Lego also produce electric toy trains and that they not only have trains, but also locomotives, track,
    rolling stock, train stations, signal houses and a whole load of other track
    side buildings and they all have the logo construction theme
    running through them.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: